Home

 

FLESSIBILITA'

E' una parola che circola continuamente associata a "lavoro". Gli industriali ne vorrebbero di più, per i sindacati ce n'è già abbastanza, i lavoratori pensano di averne sempre dimostrata. E di fatto per ognuno "flessibilità" ha un senso diverso. Chi deve ancora entrare nel mondo del lavoro dovrà però misurarsi con queste problematiche e a seconda delle situazioni in un modo diverso. Vediamo qualche esempio: flessibilità è accettare un lavoro un po' diverso da quello desiderato, per poter comunque cominciare a fare esperienza. E' cominciare con un part time o un a collaborazione, invece di attendere una assunzione definitiva, a tempo indeterminato. E' decidere di fare un corso di specializzazione post laurea, e intanto fare il trimestrale alle poste. E' mettere da parte competenze acquisite all'università, per imparare altre cose lavorando, sul campo. E' tornare a studiare dopo tre anni di lavoro, per poi mettersi in proprio. E' insomma la capacità di adeguarsi alle situazioni, senza perdere di vista i propri obiettivi.

Ritorna