Home

 

VOLONTARIATO

Di solito si sceglie di dedicarsi ad attività di volontariato spinti da motivazioni sociali, più che professionali. Ma molti sottovalutano che questo tipo di esperienze possono essere significative anche in un curriculum. La cosa magari è ovvia quando uno studente di storia dell'arte decide di partecipare a una campagna di scavi archeologici, prestando gratuitamente la propria opera. Il collegamento è diretto, si acquista esperienza sul campo. Ormai anzi esistono enti e società che organizzano questo tipo di esperienze di volontariato. Ma anche un'attività come volontario di pronto soccorso, o a favore di homeless, o di bambini con difficoltà, può essere positivamente valorizzata al momento della ricerca di un lavoro. Se non c'è una relazione diretta con il ruolo professionale cui si aspira, dimostra quantomeno motivazione, impegno nel sociale, senso di responsabilità, capacità di agire e di prendere decisioni in situazioni problematiche, predisposizione alle relazioni sociali. Doti ormai largamente richieste, tutte o in parte, in molti ruoli lavorativi.

Ritorna